Chef in the City Cake Edition: è una 27ennedi San Costanzo la pasticcera più brava della provincia

L’architetto ha superato in finale il commerciante fanese Gian Maria Castellucci.

Tanto pubblico al Bon Bon per Chef in the City Cake Edition che tornerà a novembre nella versione riservata ai ristoranti

Ha conquistato giuria tecnica e giuria popolare con la sua “Voglia d’estate” diventando la pasticciera amatoriale più brava della Provincia di Pesaro-Urbino. Elena Fornaciari, 27enne architetto di San Costanzo, ha trionfato giovedì sera alla finalissima della quarta edizione di Chef in the City Cake Edition, “dolce” gara andata in scena nel mese di febbraio al Caffè Centrale, a L’Altro Cafè by Guerrino e al Bon Bon.

E proprio nel locale al Lido di Fano, di fronte ad un folto pubblico, Elena Fornaciari ha “soffiato” lo scettro a Giulia Sbrega, vincitrice dell’edizione 2016, superando in finale Gian Maria Castellucci, commerciante fanese di 41 anni che all’ultimo atto forse si è fatto tradire un po’ dall’emozione non riuscendo a dare il meglio di se nella creazione di “Geometrie Dolci”.

A valutare i due finalisti è stato il maestro pasticciere Andrea Urbani, presidente di una giuria composta anche da Tommaso Di Sante, presidente Coldiretti Marche ed Antonella Placidi, vincitrice a novembre della versione classica di Chef in the City, quella riservata ai ristoranti.

Prima dei due dolci in gara, le tante persone presenti in sala hanno potuto degustare un aperitivo-cena composto da stuzzicheria salata, crostini, fritti, chitarrine al forno Pasta di Montagna e cheeseburger con patate, il tutto accompagnato dai vini della Cantina Di Sante: Gemma – Marche Bianco Igt Biologico, Agape – Spumante Brut.

 

A far da contorno alla serata l’intrattenimento di Ice Dj e l’estrazione di favolosi premi messi in palio dagli sponsor: due cesti di generi alimentari offerti da Latticini Giuliana e un week end per due persone by Zenaide Viaggi.

 

Ad Elena, oltre che gli applausi della tifoseria, è andato il premio di 500 euro consegnato sottoforma di assegno simbolico dalla “pasticcera uscente” Giulia Sbrega, mentre Gian Maria Castellucci, anche lui seguito da un caloroso pubblico, si è potuto consolare con un frullatore multiuso offerto da Arredare la Tavola.

 

Chef in the City, che tornerà a novembre nei migliori ristoranti della Provincia, è stato organizzato da Comunica Srl con la partnership, oltre dei già citati, di: Biondi Alcide Eredi, Nautilus, Lagostekne e Vizzo.it.

 

Tutte le foto della finalissima sono on-line sulla pagina Facebook Chef in the City.

Festeggiamenti

Potrebbero interessarti anche...

Translate »