Corte Appello revoca fallimento Benelli

Giudici accolgono reclamo difensori, nessuno stato insolvenza

Torna libera di agire regolarmente la storica casa motociclistica pesarese Benelli QJ, acquisita nel 2005 dalla multinazionale cinese Qianjiang Group. Con una sentenza pubblicata oggi la Corte d’appello di Ancona ha infatti revocato il fallimento dichiarato il 19 luglio scorso. I giudici hanno accolto il reclamo proposto per l’azienda dal collegio difensivo formato dai legali Mauro Minestroni del Foro di Ancona e Rosalia Cipolletta Fabbri di Pesaro: è stato stabilito che non esiste uno stato d’insolvenza e dunque manca la condizione fondamentale per dichiarare il fallimento di una società.
Il creditore, che vantava 130 mila euro per una fornitura di nove anni fa, era stato già saldato: si trattava della multinazionale di sospensioni per moto WP Sospension. Ora le lancette dell’orologio per la società tornano indietro a luglio ed è come se il fallimento non vi fosse mai stato.

benellipesaro

Potrebbero interessarti anche...

Translate »