Finalista del premio Strega 2014 Giuseppe Catozzella a Fano

GiuCat

Ad Accenti Diversi arriva Giuseppe Catozzella con Non dirmi che hai paura, uno dei casi letterari dell’anno. Acquistato dalla Leone Group per essere trasformato in un film è ora nella cinquina finalista del premio Strega 2014 e ha già vinto la sezione giovani. L’incontro si terrà lunedì 16 giugno alle ore 21.15 presso la Terrazza Sassonia (viale Adriatico).

È un libro che non solo merita di essere letto ma che dovrebbe entrare nel patrimonio di tutti, specialmente di quelle persone che considerano l’immigrazione un problema da affrontare con il ferro e con il fuoco.

Questa è stata la motivazione con cui è stato insignito del premio Strega giovani. Catozzella entra nella vita reale di Samia e la reinventa con una voce dolcissima. Samia è una ragazza somala dotata di un grandissimo talento: ha gambe magre e velocissime e un destino di riscatto per il proprio paese martoriato e per le tutte le donne che lo abitano. Così comincia a correre: corre per sé, per la sua famiglia, per il suo amico del cuore Alì, per il suo paese, per ogni donna costretta dalle Corti islamiche che dominano Mogadiscio ad annullarsi. Dopo tanti sacrifici riesce ad entrare nella squadra che parteciperà alle Olimpiadi di Pechino e progetta di partecipare anche a quelle di Londra. Samia continua ad allenarsi, corre chiusa dentro un burqa e una notte parte, a piedi, rincorrendo la libertà. Sola, intraprende il viaggio di ottomila chilometri, l’odissea dei migranti dall’Etiopia al Sudan e, attraverso il Sahara, alla Libia, per arrivare via mare in Italia, dove il viaggio finisce il 2 aprile 2012 a pochi metri dalle funi lanciate da un’imbarcazione italiana verso la sua rimasta senza carburante in mezzo al Mediterraneo.

Letture sceniche del libro saranno curate da Roberta Biagiarelli

Musica a cura di Alessandro Buccioletti.

Incontro aperto al pubblico

Per qualsiasi informazione: saladellapace@gmail.com

Potrebbero interessarti anche...

Translate »